Pollo Zenzero Limone

Consiglio questa ricetta agli amanti dello zenzero: se abbondate con lo zenzero, renderete questo semplice piatto un vero toccasana per affrontare i primi raffreddori autunnali!

pollo-zenzero-limone

Per 4 persone

  • 600gr di petto di pollo a dadini
  • 1 radice di zenzero 2- 4cm (la quantità è da regolare a piacere)
  • succo di 2 limoni
  • farina q.b. per l’impanatura
  • 2 scalogno
  • sale q.b. olio evo

Fare soffriggere lo scalogno in padella con un po’ di olio evo.

Dopo averli passati nella farina, adagiare i bocconcini di pollo in padella e rosolare per 10 minuti circa. Aggiungere quindi lo zenzero tagliato a fettine sottili (in modo che si possa sciogliere nel corso della cottura) e irrorare con il succo di limone.

Cuocere quindi per altri 15 minuti, regolando il sale, fino ad ottenere un effetto finale piuttosto cremoso. Se dovesse asciugarsi, aggiungere un po’ di acqua o latte di cocco.

Per una variante esotica, si può aggiungere del latte di cocco dopo lo zenzero e il succo di limone. In questo caso, consiglio di prolungare la cottura fino a che non si sarà nuovamente cremoso.

Pomodorini Confit (al forno)

Ricetta facile per un risultato gustoso e succolento

  • Pomodorini tipo ciliegino
  • Timo e altri aromi a piacere
  • Zucchero q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio evo

Tagliare i pomodorini a metà e adagiarli su una teglia da forno coperta con carta, ben distesi (non sovrapposti).

Cospargere di aromi a piacere, una spolverata di zucchero e un filo di olio evo.

Lasciare in forno ventilato 180° per 20 minuti circa.

Salare e servire.

Verdure Sabbiose

Ricetta al forno, facile e veloce, con Zucchine o Melanzane a piacere

Zucchine polverose

  • Zucchine o melanzane q.b.
  • Pangrattato q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio evo

Tagliare le verdure preferite in 4 nel senso della lunghezza e poi a cubetti.

Nel caso delle melanzane, una volta tagliate a tocchetti, aggiungiamo del sale grosso e lasciamole spurgare per circa un’ora.

Mettete i pezzetti in un ciotola con ¾ cucchiai di olio evo.

Aggiungete pangrattato q.b e mescolate con le mani in modo da distribuirlo omogeneamente.

A questo punto stendere su una teglia coperta con carta da forno e infornare per 20 minuti a 200° con l’impostazione ventilato+grill

Pizza soffice

Adattamento da Ricetta libro base Bimby

  • 330g acqua a temperatura ambiente
  • 20g olio evo
  • 10g zucchero (2 cucchiaini)
  • 15g lievito di birra oppure 1 bustina di Lievito in polvere Mastro Fornaio
  • 600g farina tipo 0 (oppure 00)
  • 10g sale (2 cucchiaini)

Versare nel boccale tutti gli ingredienti in questo ordine: acqua, olio, zucchero, lievito, farina e sale, impastare 2 minuti velocità spiga.

Lasciare lievitare in un recipiente coperto con pellicola trasparente per circa 2 ore e quindi trasferire la pasta nella teglia, stenderla, ricoprire con pellicola e fare lievitare per un’altra ora almeno. Il recipiente va lasciato lontano dall’aria; d’inverno meglio vicino ad un calorifero.

Cottura: bucherellare l’impasto, stendere il pomodoro e infornare a forno ventilato a 220° per 7 minuti. Quindi aggiungere le mozzarella* e gli altri ingredienti desiderati e cuocere per altri 9 minuti circa.

*Consiglio per la mozzarella: anziché tagliarla a fetta, meglio tritarla nel Bimby per qualche secondo, in questo modo non perderà l’acqua.

Gazpacho Bimby

Ricetta classica, ma senza l’aggiunta di pane.

  • 500g di pomodori
  • ½ cetriolo sbucciato
  • ½ peperone giallo
  • ½ peperone rosso
  • ½ cipolla rossa di Tropea
  • 2 cucchiai di aceto di vino bianco
  • 4 cucchiai di olio evo
  • Sale q.b.

Inserire le verdure nel boccale (peperoni, cetriolo, cipolla, pomodori), tritare 15 secondi a velocità 7. Aggiungere olio, aceto, sale e tritare per altri 15 secondi a velocità 8. In base alla preferenze di densità, aggiungere eventualmente un misurino di acqua.

Continua a leggere

Baccalà, lenticchie e lime

Nella grande serata di Alba Accademia, lo Chef Massimiliano Musso del Ristorante Ca’Vittoria di Tigliole D’Asti, presenta un piatto da lui ideato e creato, grandioso trionfo di armonia e contrasto:

“baccalà mantecato su vellutata di lenticchie di montagna, lime e bacon croccante”.

In accompagnamento, “Pas Dosè spumante metodo classico 2009” dell’Azienda Vitivinicola Rizzi di Treiso, incredibilmente in grado di amplificare il particolare accostamento con il lime.

 

 

Baccala e crema di lenticchie.png

Risotto allo stravecchio e liquirizia

Piatto ideato e creato dallo Chef Andrea Larossa del Ristorante Larossa di Alba e degustato in occasione della serata Alba Accademia.

La descrizione completa del piatto è “carnaroli mantecato allo stravecchio friulano e sensazioni liquirizia”.

Una volta amalgamata la liquirizia nel piatto, si avverte una particolare e delicata sensazione di freschezza. Lo stravecchio friulano dona al risotto struttura e corpo che ben constrano con la sensazione di leggera freschezza della liquirizia.

Servito in accompagnamento con Barbera d’Alba DOC 2012 dell’azienda vitivinicola Rizzi di Treiso.

risotto alla liquirizia.png